Asset Publisher

Sandro Gorra. L’arte dell’attimo.

In apertura alla sessantacinquesima edizione del Festival dei due mondi di Spoleto, verranno esposte ben venti opere dell’artista milanese Sandro Gorra, dal 23 Giugno al 27 Luglio.

Nei lavori di Gorra poesia e ironia si intrecciano per raccontare attimi esistenziali, la scalata verso l’alto e il timore di vedere allontanarsi i traguardi raggiunti, i quali diventano i segni che ci contraddistinguono, come le peculiari macchie della giraffa:

‘’La mia Daily Art – spiega Sandro Gorra – è la fissazione di un attimo che appartiene alla nostra vita. Noi siamo l’idea, noi e le nostre fatiche di raggiungere obiettivi di crescita e la paura di perdere ciò che abbiamo conquistato.’

Noi, uomini e donne, secondo l’artista, siamo come il maestoso mammifero africano, in balìa della possibilità di perdere da un momento all’altro il nostro segno, rimanendo nudi, sul filo dell’estinzione. 

Una mostra scenografica a cielo aperto, capace di donare un senso di stupore al paesaggio urbano: due sculture monumentali e due di grande dimensione saranno collocate  tra Piazza del Duomo, Piazza del Comune, Largo Ferrer e Piazza della Libertà, punti nevralgici della città. 

L’esposizione prosegue anche a Casa Menotti, dove saranno esposti dodici lavori pittorici, un grande collage con lettering concept, bozzetti e illustrazioni e tre sculture di piccola e media dimensione, tutte a firma di Sandro Gorra.

Per maggiori informazioni: 

https://www.casamenotti.it/event/daily-art-sandro-gorra/